La storia di Grand Seiko in dieci capitoli. Vol.5 Il leggendario movimento meccanico si reinventa

RE-INVENZIONE L'arrivo della nuova generazione di movimenti meccanici di Grand Seiko

Non appena fu lanciato nel 1993, il movimento al quarzo Grand Seiko 9F fu elogiato come il non plus ultra degli orologi al quarzo e, come tale, perfettamente degno della tradizione Grand Seiko. Dopo aver raggiunto questo risultato, nei primi anni '90 il team di Grand Seiko rivolse la sua attenzione ai calibri meccanici. L'eco positiva ricevuta da un modello meccanico sottile chiamato U.T.D. (Ultra Thin Dress), in commemorazione del 110┬░anniversario di Seiko nel 1991, aveva incoraggiato molto il team, così come il continuo successo dei calibri meccanici di Seiko per la fascia media del mercato. Era il momento giusto per sfruttare il know-how tecnologico dell'azienda in continua crescita e creare una nuova generazione di calibri meccanici Grand Seiko.

La serie 52, utilizzata con successo in King Seiko negli anni '70, fu scelta come base per il movimento. Provvisto di un movimento a 8 oscillazioni da 28.800 alternanze/ora, con un calendario e uno spessore di soli 3,9 mm, era un movimento ad alta prestazione con certificazione cronometrica dell'Istituto giapponese di cronometria.

Sfruttando la più moderna e avanzata tecnologia produttiva, il nuovo movimento, denominato Calibro 4S35, fu completato nel 1992.
Il successo della serie Calibro 4S motivó il team di Grand Seiko a sviluppare un calibro per un orologio di precisione che andasse oltre lo standard adottato globalmente. Per raggiungere questo obiettivo ambizioso, tuttavia, il team comprese che era necessario progettare un movimento completamente nuovo.

RE-INVENTION L'arrivo della nuova generazione di movimenti meccanici di Grand Seiko

Non appena fu lanciato nel 1993, il movimento al quarzo Grand Seiko 9F fu elogiato come il non plus ultra degli orologi al quarzo e, come tale, perfettamente degno della tradizione Grand Seiko. Dopo aver raggiunto questo risultato, nei primi anni '90 il team di Grand Seiko rivolse la sua attenzione ai calibri meccanici. L'eco positiva ricevuta da un modello meccanico sottile chiamato U.T.D. (Ultra Thin Dress), in commemorazione del 110┬░anniversario di Seiko nel 1991, aveva incoraggiato molto il team, così come il continuo successo dei calibri meccanici di Seiko per la fascia media del mercato. Era il momento giusto per sfruttare il know-how tecnologico dell'azienda in continua crescita e creare una nuova generazione di calibri meccanici Grand Seiko.

La serie 52, utilizzata con successo in King Seiko negli anni '70, fu scelta come base per il movimento. Provvisto di un movimento a 8 oscillazioni da 28.800 alternanze/ora, con un calendario e uno spessore di soli 3,9 mm, era un movimento ad alta prestazione con certificazione cronometrica dell'Istituto giapponese di cronometria.

Sfruttando la più moderna e avanzata tecnologia produttiva, il nuovo movimento, denominato Calibro 4S35, fu completato nel 1992.
Il successo della serie Calibro 4S motivó il team di Grand Seiko a sviluppare un calibro per un orologio di precisione che andasse oltre lo standard adottato globalmente. Per raggiungere questo obiettivo ambizioso, tuttavia, il team comprese che era necessario progettare un movimento completamente nuovo.

Maggiori informazioni

SBGR001 SBGR001

SBGR001, il primo orologio Grand Seiko a esibire il nuovo calibro 9S e l'inizio di un nuovo capitolo nella storia di Grand Seiko. Lanciato nel 1998, raggiunse il nuovo e più rigoroso standard di precisione definito da Grand Seiko di +5 a -3 secondi al giorno.

King Seiko, 1971

King Seiko, 1971

L'orologio che gettó le basi per una nuova generazione di orologi da polso meccanici.
Il King Seiko Chronometer lanciato nel 1971. Dotato di un movimento a 8 oscillazioni da 28.800 alternanze/ora, con certificazione cronometrica dell'Istituto giaponese di cronometria.

Seiko 4S35, 1992

Seiko 4S35, 1992
Seiko 4S35, 1992

Un movimento automatico sottile che riscosse un ampio successo e indicó la via da seguire per la creazione del calibro 9S. Presentava un fondello trasparente che rivelava l'elaborata finitura.

In commemorazione del 110o anniversario di Seiko.

U.T.D. (Ultra Thin Dress), 1992
U.T.D. (Ultra Thin Dress), 1992

U.T.D. (Ultra Thin Dress), 1992 Provvisto di un movimento ad avvolgimento manuale ultrasottile serie 68, U.T.D. fu creato per commemorare il 110┬░anniversario di Seiko nel 1991. Erano disponibili versioni sia in oro giallo che oro bianco.

*Alcune fotografie degli orologi di questa pagina hanno specifiche diverse rispetto al momento della pubblicazione.