44GS

In onore dell’orologio che ha definito Grand Seiko

Nei primi anni dopo la nascita di Grand Seiko nel 1960, ogni orologio veniva progettato puntando alla precisione come obiettivo primario e ogni modello appariva diverso dagli altri. Nel 1967 è cambiato tutto.Un giovane designer venne incaricato di creare un modello che definisse lo stile per il futuro di Grand Seiko, affermando il proprio, unico linguaggio di design.Il risultato è stato il 44GS, un segnatempo che incarna i nove elementi di design racchiusi nello stile Grand Seiko. Oggi, questa reinterpretazione in chiave moderna dell'originale 44GS esprime nuovamente tutta l'essenza del marchio.

Bordi netti e linee morbide: la combinazione perfetta

Visto di fronte o di lato, il mix di angoli aguzzi, superfici brillanti e morbide linee curve della rivisitazione del 44GS propone un'infinita gamma espressiva, attraverso il gioco di luce e ombra. La lucidatura Zaratsu conferisce ulteriore profondità alla “scintilla di qualità” tipica del marchio Grand Seiko.

Un quadrante che ha definito la filosofia del design

La combinazione del quadrante piatto e di un’ampia apertura consente l’ingresso della luce, esaltando la brillantezza degli affilatissimi indici sfaccettati e delle lancette delle ore e dei minuti e facilitando la lettura dell’ora. La lucidatura Zaratsu assicura una finitura a specchio piatta perfettamente liscia sulla superficie superiore della lunetta. L'indice delle ore 12 è largo il doppio rispetto agli altri, per cui è possibile leggere l’ora a prescindere dall'angolazione. Tutti i nove elementi tipici dello stile Grand Seiko introdotti nel 44GS contribuiscono alla filosofia del design e ben sette definiscono l'aspetto del quadrante. Il risultato: un quadrante scintillante e radioso, dal carattere unico, ad alta leggibilità.

Dal 1967 a oggi, il modello 44GS coniuga passato e futuro.

Nel 1967, Grand Seiko ha introdotto il 44GS, l'orologio che ha definito, una volta per tutte, lo stile del marchio. Oggi, questo classico viene reinterpretato per una nuova era. Quando il designer Nobuhiro Kosugi ha mostrato al suo team l’idea sottesa alla forma della nuova cassa che intendeva creare, le sfide poste dall’impresa sono state subito chiare a tutti. I bordi affilatissimi, i lati delicatamente ricurvi e, soprattutto, l’estremità sottile, affusolata di ogni ansa hanno portato in un territorio sconosciuto gli artigiani e le artigiane responsabili della lucidatura Zaratsu. Kosugi chiedeva loro di raggiungere un risultato impossibile per il modello originale 44GS del 1967. E il suo team ha fatto centro, come sperava e si aspettava.

14articoli